Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Cologna Veneta

Provincia di Verona - Regione del Veneto


Contenuto

La Storia, i Monumenti ed il Turismo della Città

    

Cologna Veneta e' un comune nella pianura veronese costituito dal Capoluogo e dalle località di Baldaria, Sabbion, Sant'Andrea, San Sebastiano e Spessa.
Punto d'incontro delle provincie di Padova (60 km), Vicenza (35 km) e Verona (46 km) è bagnata dal Guà (Flumen Novum), che cambia denominazione man mano che scende verso il mare Adriatico.

ALTITUDINE metri 24 sul livello del mare
SUPERFICIE kmq 42,99
ABITANTI: 8694 al 31.12.11

.................................................................................................................................................

COLLEGAMENTI:

- Autostrada A4: uscita caselli di Soave-San Bonifacio (VR) e Montebello Vicentino (VI) - Ferroviario: a San Bonifacio (VR) e Lonigo (VI)

.................................................................................................................................................
FESTA PATRONALE 8 settembre - Natività di Maria Vergine

.................................................................................................................................................

STEMMA

Non si conosce ancora la data certa dell'uso di questo stemma, ma sembra riferirsi a quando Cologna divenne veneziana (1406).

Stemma Cologna Veneta

L'immagine nello scudo è così blasonata:

"d'azzurro, al ponte di tre archi, convesso, d'argento, murato di nero, munito di parapetto formato da dodici balaustri mistilinei, sostenenti il corrimano, questo sostenente tre pomi cotogni d'oro, rovesciati; esso ponte posto sopra una riviera, d'azzurro, fluttuosa d'argento; la punta dello scudo ed il vano dei tre archi riempiti interamente dall'acqua"

Ai lati è il motto dell'invocazione catulliana, dal primo capoverso del Carme XVII: "O Colonia quae cupis ponte ludere longo".

.................................................................................................................................................
CENNI STORICI

StoriaLe origini di Cologna si possono far risalire alla presenza in zona di gruppi stanziali di Euganei (circa 1000 a. C.), di Paleoveneti (VIII-VII sec. a. C.) e infine di Veneti, testimoniata dai rinvenimenti in scavi di sepolture sul territorio.

Dopo la conquista romana e l'organizzazione cesariana dei Municipia (49-45 a. C.), nella località fu fondata una Colonia agricola ad opera di Ottaviano Augusto (29 a.C.) per ricompensare i propri veterani. La nostra Città, sorta lungo le rive del fiume Guà (Flumen Novum), era attraversata dalla Via Porciliana che collegava Padova a Verona.

Nel III secolo d. C. sì diffuse il cristianesimo (S. Prosdocimo, S. Giustina, SS. Felice e Fortunato). Devastata nel V-VI secolo dalle incursioni barbariche, Cologna divenne una Statio durante la dominazione longobarda (568-774 d. C.): una leggenda popolare vuole che Rosmunda, moglie uxoricida del re Alboino (572), avesse un castrum o castello in Sabbion. Dopo la dominazione dei Franchi (VIII-IX sec.) e le devastazioni degli Ungari alla fine del IX secolo, Cologna passò in dominio ai Vescovi di Vicenza e, dopo il 1000, fu feudo dei conti Maltraversi, nel ramo dei Malacapella.
Nel 1204 il castello di Cologna divenne possesso degli Este: durante il loro dominio vi soggiornò brevemente S. Francesco d'Assisi (1220). Nel 1239 - durante il conflitto tra Federico II di Svevia e i Pontefici di Roma - Ezzelino III da Romano, capo della fazione imperiale in alta Italia s'impossessò del castello di Cologna e lo tenne per circa vent'anni.
Nel 1256 Cologna si ribellò al tiranno e i rivoltosi occuparono il castello: ma presto dovettero arrendersi ed il loro capo Jacopo Bonfado, insieme al giovane figlio Aprile e a pochi altri ribelli, pagò con la vita il generoso tentativo.
Nel 1260 Cologna passò in dominio agli Scaligeri di Verona al quali, nel 1387, succedettero i Visconti di Milano che stavano tentando di unificare sotto il loro potere tutta l'Italia settentrionale e parte di quella centrale. Ma, con la morte di Gian Galeazzo Visconti (1401), il loro sogno svanì e Cologna fu incorporata nel feudo del Carraresi di Padova (1402) che, però, erano entrati in conflitto con Venezia. Quest'ultima, nel 1405, li eliminò e incorporò Cologna ed il suo territorio nel Dominio della Serenissima. Il 16 aprile 1406, sotto il doge Michele Steno e per deliberazione del Gran Consiglio, Cologna ed il suo territorio furono aggregati al 'Dogado' e associati al Sestier di Dorsoduro, dichiarando "veneziani" i suoi abitanti. Sotto Venezia Cologna godette una meritata pace e divenne fiorente centro agricolo. Nel 1797, con l'occupazione francese e la pace di Campoformio, Cologna - come gran parte del territorio veneto - passò sotto il dominio austriaco.
Un evento di rilievo fu, nel 1837, la concessione dello stemma e del titolo di Città da parte dell'Imperatore Ferdinando I d'Austria. Nel 1848 Cologna insorse contro gli austriaci ma fu rioccupata dal Maresciallo Radetzky: solamente dopo la terza guerra d'indipendenza e la successiva pace di Vienna del 3 ottobre 1866 Cologna, come tutto il Veneto, entrò a far parte del Regno d'Italia.

Per un lungo periodo Cologna ebbe molta importanza nella produzione della canapa, per la lavorazione delle gomene per l'arsenale di Venezia; nel secolo scorso fu la bachisericoltura e, oggi, per la sua ottima posizione geografica è ancora un fortunato centro agricolo per la produzione di cereali e ortaggi. E' altresì rivolta anche al settore industriale alimentare, tessile, calzaturiero, chimico e cartario.

 

TOPONIMO: da Colonia (riferito alla sua origine romana di colonia agricola) a Cologna - fin dal Xlll secolo dopo Cristo - con Sua Maestà il Re Vittorio Emanuele II, in data 11 agosto 1867, a Cologna venne concesso di aggiungere il predicato "Veneta" per distinguerla da altre località omonime.


 
I monumenti ed il turismo

Mainarda e Campanile

LA ROCCA

Situata: In Via dr. Antonio Papesso
  foto ottobre 2012
Descrizione:  
Ultima superstite torre angolare della cinta di mura scaligere, con una rompitratta e resti di mura, posta a fianco del Duomo, sul lato Nord-Ovest

 

 

................................................................................................................................................. Teatro

IL TEATRO SOCIALE

Situata: In Corso Guà - ora Piazza del Mandamento
  foto ottobre 2012
Descrizione:  
Voluto dai cittadini colognesi nel 1857 in stile moresco-alhambra fu inaugurato nel 1875. Rimesso a nuovo nel 1993, ha il suo ingresso principale lungo la via principale, dove un tempo scorreva il Flumen Novum.
Ospita una stagione autunno-invemale di prosa, concerti, spettacoli di intrattenimento e spazi per ragazzi.

................................................................................................................................................. Il castello

PALAZZO PRETORIO, o DEL PODESTA, o PALAZZO CAPITANIATO

Situata: In Piazza Capitaniato
  foto ottobre 2012
Descrizione:  

Non si conosce ancora la data certa dell'uso di questo stemma, ma sembra riferirsi a quando Cologna divenne veneziana (1406).
Il Capitaniato, così come appare oggi è una ricostruzione neo-gotica di inizio 900 che ingloba due delle torri dell'antica cinta muraria; una delle quali, di fianco alla cosiddetta porta Rocca, fu completata nel 1909.

Sala Consiliare

IL SALONE INTERNO Il grande salone - sede del Consiglio Comunale conserva ancora il bellissimo soffitto ligneo del 1587 (forse restaurato), sono scomparsi gli stemmi gentilizi dei vari Podestà sostituiti con gli stemmi delle Provincie Italiane. Lo stemma sul pavimento è stato fatto nel 1994 sulla traccia di quello riportato negli Statuti di Cologna del 1593

 
 

.................................................................................................................................................
Il Duomo

DUOMO o Chiesa Cattedrale

Situata: in Piazza Duomo
  foto ottobre 2012
Descrizione:  
Non si conosce la data della prima Chiesa: è certo che nel 1007 fu riedificata e ampliata dai Colognesi, come testimoniava la scritta posta sotto lo stemma dei Maltraversi, i quali furono signori di Cologna.

Quello che oggi si vede è opera di Giannantonio Selva (che ha costruito anche il Teatro La Fenice di Venezia - ora distrutto da un incendio) e Antonio Diedo; quest'ultimo è autore anche del campanile attiguo, fatto a somiglianza di quello di San Marco a Venezia.

............................................................................................................................................

Porta cappuccine

PORTA DELLE CAPPUCCINE

Situata: Via dr. Antonio Papesso
  foto ottobre 2012
Descrizione:  
Aperta nel 1602 per favorire l'accesso al Duomo delle stesse Suore, della Regola di Santa Chiara, che avevano il loro convento fuori delle mura della Città..

.................................................................................................................................................

La Bocca del Leon

PIETRA DELLE MISURE COLOGNESI

Situata: In Piazza Mazzini
   
Descrizione:  
Sempre sullo stesso edificio troviamo incisi, su una lastra di marmo rosa di Verona, il "Braccio" e la "Pertica" (1470), con lo stemma di Cologna, e una buca per le denunce segrete, detta "Bocca del Leon".

.................................................................................................................................................

La torre con l'orologio

LA TORRE CIVICA o DELL'OROLOGIO

Situata: In Piazza Mazzini e Corso Guà
  foto ottobre 2012
Descrizione:  
Si trova sull'antica porta Cremonese, o Romana, o di Piazza, è del Xll secolo e, nella sua esistenza, ha subito vari interventi: nel 1555 fu rialzata, fu poi restaurata una prima volta nel 1604 e quindi ampliata nel 1842. Gli ultimi lavori di recupero sono stati eseguiti nel 1987, per un importo di 198 milioni di lire.

.................................................................................................................................................

Tesori

IL MONTE DI PIETÁ

Situata: In Piazza Duomo
   
Descrizione:  
L'edificio è del 1853, ma il Monte di Pietà fu fondato nel 1552, su richiesta del nobile Marino Marcello.
Ora è sede del MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO, che è stato riaperto nel 1991, e della BIBLIOTECA CIVICA.
 
 

.................................................................................................................................................

Edicola S. Sebastiano

EDICOLA DI SAN SEBASTIANO

Situata: In Piazza Mazzini
   
Descrizione:  
Su un edificio del '400, in una bella edicola marmorea di gusto sanmicheliano (metà '500), è collocata una statua di San Sebastiano: un ex voto per la liberazione di Cologna dalla peste nel 1528

.................................................................................................................................................

Museo Archeologico

Dal 1996 è stato aperto anche il MUSEO LAPIDARIO

Ospitato nei sotterranei della Rocca Scaligera (XIV secolo) con entrata dal campanile del Duomo, qui sono raccolti elementi di acquedotto, mattoni, macine ed un cippo funerario di epoca romana; quattro capitelli gotici dell'antico Duomo (XVI secolo); una lapide del 1528 e due mascheroni in pietra di epoca rinascimentale.

.................................................................................................................................................

palazzo di citta

PALAZZO DI CITTÁ

Situata: In Piazza Mazzini
   
Descrizione:  
Ricostruito dopo l'incendio del 1870, dall'ing. Antonio Tortima, è stato per lungo tempo sede del Museo Civico Archeologico, ora è sede del Centro Culturale "Giulio Cardo", voluto dalla Comunità Adige-Guà.
 
.................................................................................................................................................

Cinema teatro Ferrini

CINEMA TEATRO FERRINI

Situata: In Via dr. Antonio Papesso
  foto ottobre 2012
.................................................................................................................................................
Piazza del Mandamento
Veduta di PIAZZA DEL MANDAMENTO
Situata: In Piazza del Mandamento - ex parte di Corso Guà
  foto ottobre 2012
.................................................................................................................................................
Al San Giovanni Nepomuceno
SAN GIOVANNI NEPOMUCENO
Situata: giardini Corso Guà - Piazza del Mandamento
  foto ottobre 2012
.................................................................................................................................................
Chiesa di San Bortolo
Chiesa San Bortolo
foto ottobre 2012

 

 


 

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
Comune di Cologna Veneta - Piazza Capitaniato n. 1 - 37044 Cologna Veneta VR - Tel 0442413511 - fax 0442 410811
IBAN Tesoreria comunale: IT77L0200859410000100577547 cod catastale C890 Codice Istat 023027 P.Iva e C.F. 00234140234 -
Indirizzo mail Segreteria: segr@comune.cologna-veneta.vr.it - PEC ufficio protocollo: colognaveneta.vr@cert.ip-veneto.net - PEC SOLO PER VARIAZIONI RESIDENZA è: demografici.colognaveneta@pec.it